Festa del Grano a Raddusa


pisatura

Festa del Grano  Raddusa, granaio della provincia. Rievocazione delle antiche fasi della pisatura” (trebbiatura) del grano. Durante la festa si vive un’atmosfera particolare, i più anziani avranno la sensazione di un salto indietro nel tempo di oltre quarant’anni, i più giovani, invece, assaporeranno una sensazione che altrimenti non avrebbero mai potuto provare. La festa si svolge ogni anno la seconda settimana di settembre.

La Festa del Grano ha questa caratteristica: ricreare scene di vita agreste dell’entroterra siciliano degli anni Cinquanta. Allora la nostra cultura era saldamente legata alla terra, ai suoi prodotti, e tra questi il grano significava sudore, ma anche pane; lavoro, ma anche gioia. A Raddusa, il granaio della provincia, verrà riproposto “U’ metiri“, durante il quale i contadini raddusani con le falci aguzze mieteranno un campo di grano, facendo rivivere i riti e le usanze dell’antica mietitura. Rievocazione delle antiche fasi della “Pisatura”  affascinante ricostruzione storica dell’antica pisatura (trebbiatura col calpestio) con i cavalli, la ‘mpastata do pani (lavorazione del pane), e la sfilata degli antichi e decorati carretti siciliani.

Una coppia di mule, guidate dalle mani sapienti di contadini esperti, girerà in tondo pigiando le gregne gravide di biondo frumento. Il tutto accompagnato da canti e balli propiziatori tra un misto di sacro e profano che coinvolge anche il pubblico. E poi, si potranno gustare gli antichi sapori di una volta grazie ai piatti tipici tramandati, con i segreti del caso, da generazione in generazione. Parata con gruppi folk, bande musicali, carretti siciliani e figuranti.

Ed ancora spettacoli, ricostruzioni storiche, Museo del Grano, mostra di mineralogia e delle miniere di zolfo, l’Altare di San Giuseppe realizzato dagli abitanti di Raddusa in segno di devozione al loro santo protettore e la sfilata della carrozza Marchese di Raddusa, accompagnata dalle bande musicali, dai carretti e dai contadini a piedi vestiti di abiti tradizionali.

Per maggiori informazioni:

Comune di Raddusa

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *